Rossano: Latitante da venti anni, arrestato il giorno delle nozze

Cosenza, 22 Ottobre – Si conclude in Italia la latitanza di Francesco Rago, 41 anni, da venti ricercato per traffico internazionale di stupefacenti.

Da tempo si divideva tra Spagna, Germania e Colombia, ma era tornato a Rossano, il suo paese natio in provincia di Cosenza, per sposarsi con una ragazza colombiana conosciuta nei suoi viaggi in Sudamerica.

Oltre ad essere ritenuto dagli inquirenti vicino al presunto boss rossanese, Nicola Acri detto “Occhi di ghiaccio”, anche lui arrestato dopo una lunga latitanza, è sospettato dell’organizzazione di una grande importazione di cocaina che dal Sudamerica sarebbe arrivata in Italia tramite una nave da crociera.

Rago si nascondeva in casa della madre, dove fervevano i preparativi e tutto era pronto per il gran giorno. La Guardia di Finanza, in esecuzione di un mandato d’arresto europeo emesso dalla giustizia tedesca,  lo ha arrestato martedì, giorno del suo matrimonio, in un ambiente decisamente insolito. La cerimonia nuziale si sarebbe dovuta tenere in un agriturismo locale, tra pochi intimi e la lista di invitati non è stata ancora ritrovata.

C.A.  Redazione Romatg24.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *