Napoli: tentativo di rapina finito male, ucciso un 27enne

NAPOLI, 5 Novembre – La scorsa notte è morto Carlo Cannavacciuolo, di 27 anni, a Santa Maria la Carità in provincia di Napoli. Il giovane è stato vittima di una rapina ma è stato ucciso da un colpo di pistola.

Era nella sua Panda con la sua fidanzata 25enne in via Ponticelli, una strada famosa per le coppiette che vogliono un po’ di privacy, quando 2 banditi armati e con il volto coperto hanno puntato la pistola contro il finestrino del conducente chiedendo soldi ed effetti personali alla coppietta. Carlo Cannavacciuolo ha tentato la fuga inserendo la retromarcia ma è riuscito a fare solo una cinquantina di metri quando uno dei due ladri ha premuto il grilletto uccidendo il ragazzo.  Inutili i tentativi di soccorso, il ragazzo è morto poco dopo aver ricevuto il colpo. C’è anche la testimonianza di un residente di quella zona: “Ero a casa e ho sentito due colpi di pistola. Questa è una zona a rischio – afferma – già in passato ci sono state altre rapine. In casa mi hanno rubato già 2 volte con la tecnica dello spray sonnifero”.

Tutta la zona è sottocontrollo con posti di blocco e interrogatori ma ancora non si sa nulla sull’identità dei rapinatori che dopo aver sparato sono fuggiti a piedi. Gli inquirenti stanno indagando sul caso.

Francesco Cianni

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *