Locri: prepara drink con succo di frutta e benzina, voleva uccidere il compagno

ROMA, 6 Novembre È finita in manette Annunziata Iannizzi, 45 anni, con l’accusa di tentato omicidio. La donna, già nota alle Forze dell’ordine, è stata sorpresa mentre cercava di avvelenare il compagno con un cocktail a base di succo di frutta e benzina verde. Il tentato omicidio è avvenuto mentre l’uomo si trovava ricoverato nell’ospedale di Locri, per intossicazione da farmaci.

Nella mattinata di ieri, la donna si era recata all’ospedale di Locri (Reggio Calabria) per assistere il convivente, 75enne, ricoverato dalla sera precedente per un’intossicazione da farmaci che, stando ai primi accertamenti, sarebbe stata provocata sempre dalla donna nel tentativo di liberarsi del compagno, con il quale conviveva da 5 mesi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, che hanno acquisito anche i filmati delle telecamere di un bar dell’ospedale, la donna prima di recarsi nella stanza dove si trovava il compagno, ha acquistato un succo di frutta alla mela e vi ha poi versato all’interno della benzina verde. Preparata la miscela letale, si è diretta verso il reparto di geriatria e ha cercato di farla bere all’uomo. Quest’ultimo, nonostante versasse in gravi condizioni, è riuscito a richiamare l’attenzione degli infermieri, i quali sorprendevano la donna nel tentativo di avvelenamento. Ormai scoperta, dopo aver recuperato la borsa, ha cercato di allontanarsi dal reparto ma è stata fermata da un carabiniere che si trovava nella stanza accanto per assistere un parente.

La donna è stata subito arrestata. Nel corso della perquisizione, all’interno della sua borsa, è stata rinvenuta una pistola giocattolo a tamburo calibro 38 con cinque colpi a salve.

Alessia Ribezzi – Redazione Romatg24.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *