Chiara Poggi: inizia il processo di secondo grado per Stasi. Spunta chat porno

MILANO, 8 NovembreAlberto Stasi è di nuovo in un’aula di tribunale. È prevista per questa mattina la prima udienza del processo di secondo grado che lo vede imputato come unico imputato per l’omicidio della sua ex-ragazza Chiara Poggi. In primo grado, nel dicembre 2009, era stato assolto con formula dubitativa dal gup di Vigevano Stefano Vitelli, in quanto a suo carico non c’erano prove sufficienti.

Molte polemiche sta suscitando il fatto di non permettere ai giornalisti nemmeno l’ingresso in tribunale per seguire il processo. Il processo, trattandosi di rito abbreviato, non permette l’ingresso in tribunale di telecamere e fotografi in quanto si tiene a porte chiuse.

La famiglia Poggi in questo processo si è costituita come parte civile. L’avvocato Gianluigi Piccioni, legale della famiglia, ha dichiarato:”Siamo determinati e fiduciosi e chiederemo la rinnovazione del dibattimento”. Stasi è arrivato al tribunale di Milano con circa mezz’ora di ritardo ma non è entrato dall’ingresso principale. In compagnia dei suoi avvocati è parso sereno.

”E’ andato tutto bene”. E’ stato il primo commento a caldo di Alberto Stasi, uscendo dalla porta posteriore dell’ aula della Corte d’Assise d’Appello di Milano. Con un sorriso di tensione, ha poi proseguito ”ma questa non è mica un’intervista…” e quando gli è stato fatto notare che era solo una domanda su come a suo parere fosse andata l’udienza nella quale il giudice a latere ha letto la sua relazione ha ribadito ”è andata bene, e’ andata bene…”.
Antonello Di Muccio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *