Maxiemendamento approvato entro il fine settimana

ROMA, 9 Novembre – Il governo Berlusconi è, ormai, al capolinea. Ieri è stato il giorno della verità per il premier dove ha constatato che la maggioranza non c’è più. Dopo l’incontro che si tenuto in serata con il Capo dello Stato Napolitano si è giunti alla decisione di andare avanti ancora per qualche giorno per permettere l’approvazione del maxiemendamento sulla Legge di Stabilità. Per questo pomeriggio ‘ attesa la riunione della commissione Bilancio del Senato per le ore 16.

A riferire della riunione sono i senatori dell’opposizione che hanno ribadito la loro volontà di accelerare l’iter per la situazione critica in cui versa l’Italia. Le votazioni conclusive sono attese per questo fine settimana. Questa mattina il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, si è recato al Quirinale per incontrare Giorgio Napolitano. L’incontro è servito per illustrare al Capo dello Stato il contenuto del maxiemendamento.

Il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha esternato tutta la sua preoccupazione sul momento critico dei mercati:” Nonostante alcune decisioni prese dal Governo e dal presidente del Consiglio in queste ore l’Italia vive una situazione veramente drammatica”.

“Il momento che stiamo vivendo, con la speculazione internazionale che aggredisce il Paese, richiede celerità di scelte e coesione politica”. Il presidente del Senato, Renato Schifani, ribadisce che la legge di stabilità verrà approvata entro il fine settimana.

Il premier dimissionario ha rilasciato una dichiarazione al GR1 Rai: “Ho anteposto gli interessi del Paese ai miei interessi. Ho garantito al capo dello Stato che dopo l’approvazione del maxi emendamento sono disponibile a dare le dimissioni. Chiedo il sì dell’opposizione”. “Chi ha votato contro ha tradito l’Italia”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *