Formula Uno: Rosberg-Mercedes, amore eterno

STOCCARDA, 10 Novembre – Con un comunicato stampa pubblicato questa mattina sul suo sito ufficiale, la scuderia tedesca della Mercedes ha annunciato il prolungamento del contratto per altre due stagioni del pilota Nico Rosberg.

Il team principal della Mercedes Ross Brawn ha così commentato il rinnovo con il pilota: “Siamo felici di aver esteso il nostro contratto con Nico, sappiamo che è un pilota in grado di vincere gare e campionati e che nelle ultime due stagioni con noi ha fatto un lavoro eccezionale, raggiungendo risultati al limite delle capacità tecniche attuali della nostra macchina. Insieme a Michael Schumacher forma una coppia di piloti che può spingere il team ai miglioramenti che vogliamo”.

Soddisfazione anche da parte del pilota tedesco che ha visto riconosciuto il suo impegno e professionalità: “Sono molto contento per il prolungamento del contratto. Vincere con una Freccia d’Argento – ha dichiarato Rosberg – sarà il mio più grande obiettivo e farò di tutto per aiutare la mia squadra a diventare uno dei migliori team nella Formula1. Il futuro mi ispira: sono sicuro che la prossima macchina sarà molto competitiva e che saremo degni di raccogliere l’eredità delle Frecce d’Argento. Ci sarà da divertirsi nei prossimi anni in Mercedes”.

Il pilota è figlio d’arte, infatti il padre è Keke Rosberg, campione del mondo di Formula 1 nel 1982 alla guida della Williams. Proprio con la scuderia inglese Nico esordì in Formula 1 nel 2006 nel Gran Premio di Barahain, posizionandosi settimo dopo un’appassionante gara. Con la scuderia inglese ha disputato quattro mondiali mostrando tutte le sue ottime qualità nonostante una macchina non molto competitiva.

Nel 2010 viene messo sotto contratto dalla nuova scuderia Mercedes Gp, nata dall’acquisizione della casa tedesca della scuderia Brown Gp. Come compagno di squadra trova un grande campione quale Michael Schumacher. Alla prima stagione con la Freccia d’Argento, Nico conquista il settimo posto nella classifica generale piloti arrivando sopra l’ingombrante compagno di squadra, nonostante una monoposto che mostra grandi problemi di affidabilità.

La stagione appena conclusa è stata piena di problemi. La macchina non ha mostrato miglioramenti rispetto alla stagione precedente e Rosberg ha vissuto un mondiale difficoltoso chiuso con soli 74 punti. L’unico Gran Premio che lo ha visto protagonista è stato in Cina in cui ha conquistato un quinto posto. Considerato uno dei piloti di maggior talento del panorama internazionale, non ha mai avuto la possibilità di mostrare le sue qualità. In questi sei anni di carriera in Formula 1 ha conquistato il podio solo in sei occasioni e sempre sul gradino più basso. In classifica generale si è posizionato per tre anni alla settima posizione. La prossima stagione spera di fare il salto di qualità, macchina permettendo.

Andrea Iustulin – Redazione Romatg24.it

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *