Roma deserta. Qui il terremoto è solo una bufala

ROMA, 12 MAGGIO – Il terremoto a Roma? Sono una “bufala mediatica”. Adesso che l’incubo 11 maggio è passato, possiamo affermare che era del tutto priva di fonamenta la profezia attribuita allo studioso Raffaele Bendandi, che aveva previsto un sisma di dimensioni bibliche nella capitale.

La paura tuttavia ha fatto effetto sulla popolazione capitolina. Moltissimi residenti hanno intasato le linee telefoniche del Campidoglio e della Protezione Civile, per avere informazioni.

L’Aduc, assocazione dei consumatori, ha dichiarato che «gli uffici pubblici sono stati disertati dal 20 per cento dei romani», mentre «alberghi, B&B e agriturismi nell’hinterland romano hanno registrato un inconsueto numero di prenotazioni».

Insomma, con l’incubo del terremoto c’é chi si è dedicato ad una gita fuori-porta. Come i cinesi.

La Chinatown romana ieri presentava saracinesche chiuse. Ma la delegata municipale Lucia Hui King ha precisato: «È un periodo di crisi per gli affari e si è approfittato per fare le vacanze».

Redazione Centrale

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *