Calciomercato Inter: offerta stratosferica per Eto’o, Pandev e Milito in svendita

MILANO, 12 MAGGIO – Sei finali in sette anni. Leonardo eredità dai suoi eccelsi predecessori il feeling con la finale di Coppa Italia.

L’Inter vola in finale dopo il pareggio da brividi nella notte di San Siro contro la Roma. La magia di Eto’o, 34 reti in stagione e record di R9 eguagliato, ha lasciato un segno indelebile nel destino dei giallorossi, ancora una volta eliminati dall’Inter nonostante la prodezza di Marco Borriello a cinque minuti della fine.

RaiSport si è resa protagonista di un post-partita scandaloso, polemizzando su offside pilotati e sul recupero striminzito decretato dall’arbitro nel secondo tempo. I due rigori a favore dell’Inter e il fallo di Borriello sull’azione del doppio-palo non sono stati menzionati dalla terna di giornalisti presenti a San Siro. Meglio stendere un velo pietoso sulla vicenda.

Passiamo adesso agli ultimi rumors di mercato

Il presidente Massimo Moratti continua a percorrere la strada del fair play finanziario. Nessun investimento folle, nessun asta milionaria, ma 15 milioni di euro per rafforzare ulteriormente l’attacco nerazzurro dopo l’acquisto dell’astro nascente Castaignos.

Il tesoretto arriverebbe dalle cessioni di Diego Milito e Goran Pandev. Per “El Principe del Bernal” si sono fatte avanti alcune squadre inglesi e il Genoa di Preziosi, mentre per il macedone hanno effettuato un sondaggio due top class come Liverpool e Bayern Monaco. Da queste eventuali cessioni, la società nerazzura risparmierebbe inoltre 8 milioni di ingaggi, 5 di Milito e 3 di Pandev.

Ma la bomba del giorno è l’offerta di 45 milioni di sterline cash per il camerunense Samuel Eto’o. L’offerta stratosferica degli sceicchi del Manchester City, prossimo finalista di FA Cup e già qualificato alla prossima Champions League, è pilotata dall’illustre ex Roberto Mancini che sta pianificando tutte le mosse per portare il fuoriclasse nerazzurro ai Citizens.

Le big di Manchester dunque guardano ai reduci del triplete per rafforzarsi in vista della prossima stagione.

Dopo la corte spietata dello United per Wesley Sneijder ora spuntano i petroldollari del City per Eto’o. Due cessioni roboanti sono da escludere, ma il presidente Moratti potrebbe essere costretto a cedere uno dei suoi pezzi pregiati per finanziare nuovi acquisti di livello.

Redazione Sport

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *