Terremoto a Roma: paura nella Capitale. I centralini vanno in tilt

ROMA, 10 LUGLIO – Una forte scossa di magnitudo 3,6 Richter ha scosso pochi minuti fa la Capitale. L’epicentro è stato localizzato dall’Ingv nel cuore dei monti Sabatini, a 35 km a nord-ovest di Roma. I comuni maggiormente interessati dal sisma sono stati Castelnuovo di Porto, Magliano Sabino e Morlupo . Dalle verifiche effettuate dalle sala situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, non risultano al momento danni a persone o cose

CENTALINI IN TILT «Sono migliaia le telefonate giunte nell’ultima ora alla Sala operativa di Porta Metronia, soprattutto dalla zona settentrionale di Roma». Lo ha riferito il direttore della Protezione civile del Campidoglio, Tommaso Profeta, in merito alla violenta scossa di terremoto di magnitudo 3.2 della scala Richter registrata alle 20,13 e avvertita a Roma Nord e in provincia.

Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *