Tragedia sul fiume Volga in Russia, nave da crociera cola a picco

KAZAN, 10 LUGLIO – Tragedia nelle acque del Volga. Una nave da crociera con 182 persone a bordo è colata a picco a pochi passi dal villaggio di Syukeyevo, circa 80 chilometri a sud di Kazan, la principale città della repubblica del Tatarstan.

Secondo l’ultimo bilancio stilato dal ‘Ministero russo per le Emergenze’ i passeggeri dispersi sono 111, mentre una donna è deceduta. Le persone tratte in salvo dal battello Arabella, che navigava nella zona del naufragio, sono 71, due delle quali attualmente ricoverate in grave condizioni.

Le autorità locali hanno dichiarato che l’incidente si è verificato a 3 chilometri dalla terraferma, con il Bulgaria affondato ad una ventina di metri di profondità, sul fondo del letto fluviale. Secondo il canale tv Rossia-24, la nave era stata costruita nel lontano 1955 in quella che all’epoca era la Cecoslovacchia. Sconosciute finora le cause.

Un sopravvissuto citato dall’emittente russa Vesti 24 ha spiegato che la nave «si è inclinata verso destra ed è affondata nel giro di pochi minuti». Squadre di soccorso sono giunte dalle regioni vicine e il leader del Tatarstan, Rustam Minnikhanov, che ha interrotto le proprie vacanze per far ritorno sul luogo della tragedia.

Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *