Caso Melania Rea | Spunta un video inedito, protagonista Parolisi

TERAMO, 4 OTTOBRE – Due giorni dopo il ritrovamento del corpo di Melania Rea, il 22 aprile, è stato girato dall’Arma un filmato in cui c’è un interrogatorio per ora inedito. Salvatore Parolisi torna nel bosco delle casermette 48 ore dopo la morte della moglie con gli inquirenti, i magistrati Umberto Monti e Greta Aloisi. Il carabiniere spiega i cosiddetti movimenti che ha fatto insieme a Melania. Durante l’interrogatorio, afferma che nessuna delle sue allieve lo ha pressato né telefonicamente né su Facebook.

Intanto, degli abiti militari sospetti e con alcune macchie vengono ritrovati durante l’ultimo sopralluogo dalla Procura di Teramo non lontano dal bosco delle Casermette, posto in cui la Rea è stata ammazzata il 18 aprile. Il ritrovamento rappresenta una possibile svolta nelle indagini sull’omicidio di Melania Rea.

A rendere noto il fatto è la rivista ‘Oggi’, che spiega che i carabinieri avrebbero trovato un fagotto di abiti, militari, abbandonati da mesi. I pm Greta Aloisi e Davide Rosati ne avrebbero disposto l’invio ai laboratori dei Ris, ai quali è stato affidato il compito di verificare se sugli abiti siano presenti tracce genetiche correlabili a Salvatore Parolisi, unico indagato per l’omicidio, o alla stessa Melania. I magistrati avrebbero chiesto la collaborazione dei familiari della vittima e dei responsabili della distribuzione di divise ed equipaggiamento all’interno della sezione militare in cui l’uomo lavorava come istruttore. I due magistrati vogliono comprendere se rispetto all’intera dotazione del suo abbigliamento di servizio, in suo possesso alla data del 18 aprile, c’è qualcosa di mancante.

Nicola Celentano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *