Ndrangheta: operazione Reggio Nord, 13 arresti. Ancora latitante “Micu u Pacciu”

ROMA, 6 OTTOBRE – La maxi-operazione “Reggio Nord” dei Carabinieri e del Ros di Reggio Calabria contro le azioni della ‘ndrangheta ha portato all’arresto di tredici persone, due delle quali sono molto conosciute in Calabria. Si tratta di Pietro Siclari e Pasquale Rappoccio, quest’ultimo conosciuto anche per i suoi interessi in campo sportivo.

Oltre ai tredici fermi sono stati messi sotto sequestro anche nove beni tra immobiliari e attività commerciali, come “Il limoneto” nella frazione Catona di Reggio Calabria, complesso commerciale con discoteca e ristorante, i cui titolari erano in rapporti con esponenti delle cosche della ‘ndrangheta (Condello e Tegano) che controllavano illecitamente molti settori economici locali.

Sono ben cinque le cosche che avevano rapporti economici e interessi con questi imprenditori: la cosca dei Condello, dei Tegano,  dei Libri, dei Garonfolo e quella degli Zito-Bertuca. Ancora latitante, invece, il boss Domenico Condello.

Redazione

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *