Milano: donna uccisa per soli 20 euro. Confessa filippino

MILANO, 8 OTTOBRE – Storie del genere se ne sentono tante e forse nemmeno ci sorprendono più. La vittima di questa brutta tragedia si chiama Lucia e la sua unica colpa è stata quella di aver rivendicato i soldi che aveva prestato all’assassino.

Lucia Scarpa, 70enne ed ex sarta, sembra sia stata uccisa dal vicino di casa 38enne, di origine filippina, con diverse coltellate, tra lunedì e martedì scorso. Il motivo è stata la richiesta da parte della donna di riavere i 20 euro che aveva prestato all’uomo. I due si erano incontrati per caso sul pianerottolo delle rispettive abitazioni. Alla richiesta di riavere i soldi l’uomo è stato colpito da un raptus di follia e ha inveito contro l’anziana uccidendola brutalmente.

Ha in seguito confessato la sua colpa davanti ai poliziotti della Squadra Mobile di Milano guidata da Alessandro Giuliano e raccontato di aver ucciso la donna sotto effetto dello shaboo, una metanfetamina, molto diffusa nella comunità asiatica. L’omicida è in stato di fermo.

Sabrina Spagnoli -Redazione Romatg24.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *