Premier League: Mancini padrone di Manchester, vince 6-1 nel derby

MANCHESTER, 23 Ottobre – Risultato tennistico per il 160° derby di Manchester dove il Manchester City vince sul campo dello United con il risultato di 6 a 1. Grande prova di forza della squadra di Mancini che ora prova la fuga in campionato.

La partita. Se doveva essere una prova d’appello per il Manchester City, possiamo dire che gli uomini di Mancini l’hanno superata in pieno. Inizio partita a favore dei Red Devils padroni della palla e del campo ma mai veramente pericolosi in area di rigore avversaria. Il City si difende con ordine e al primo vero tentativo, dopo uno scambio tra Nilmar e Silva, arriva il goal di Balotelli che di piatto destro appena dentro l’area avversaria piazza il pallone nell’angolo basso alla sinistra del portiere che non può niente per evitare lo svantaggio. Lo United prova a reagire ma ci riesce solo dalla distanza e con tiri nemmeno troppo pericoli di Rooney e Anderson bloccati senza problemi da Hart. Si va all’intervallo con il City in vantaggio su uno spento United.

Nella ripresa ci si aspetta un Manchester United più aggressivo per recuperare lo svantaggio ma già dopo 2 minuti rimane in dieci uomini: Evans trattiene Balotelli lanciato a rete e rosso diretto per fallo da ultimo uomo. Le cose per la squadra di Ferguson si complicano e diventano ancora più difficili quando SuperMario infila la doppietta dopo un’altra splendida azione dei soliti Nilmar e Silva. Ma i Citizen non si accontentano e continuano a premere sull’acceleratore arrivando a segnare il terzo goal con Aguero. I tifosi dello United sono impietriti, non credono a quello che stanno vedendo e non si esaltano nemmeno quando Fletcher all’81’ accorcia le distanze con un bellissimo tiro di destro che va a finire sotto l’incrocio dei pali. Reazione e rimonta United? Macché, il City non si lascia intimorire e chiude definitivamente la partita con una doppietta di Dzeko (entrato al posto di Balotelli) e un goal di Silva autore di una partita strepitosa.

Il City prova l’allungo in classifica: in attesa del Chelsea si porta a +5 dal Mancheter United. Amaro il commento a fine partita di Sir Alex Ferguson: “E’ stata la sconfitta più pesante della mia carriera da giocatore e da allenatore”. Da segnalare una grandissima prestazione di Mario Balotelli che anche oggi non ha esultato dopo aver segnato, ma ormai nessuno ci fa più caso, ma ha mostrato una maglia con la scritta “Why always me? Perché sempre io?” evidentemente riferita all’episodio di venerdì sera quando per sparare alcuni fuochi d’artificio ha dato fuoco alla sua abitazione.

Francesco Cianni  redazione Romatg24.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *