L’ultimo saluto al Sic. In migliaia ai funerali

ROMA, 27 Ottobre – Palloncini rossi con il numero 58 lasciati volare in alto nel cielo, una folla oceanica di fan, il rombo dei motori in lontananza, “Siamo solo noi” di Vasco Rossi in sottofondo, e tante lacrime. Lacrime che hanno rigato i volti dei familiari, degli amici, dei piloti e di tutti coloro che sono accorsi a Coriano per rendere l’ultimo saluto al Sic.

Nella chiesa Santa Maria, gremita di gente, sono stati celebrati, nel primo pomeriggio, i funerali di Marco Simoncelli, il pilota di MotoGP morto domenica scorsa sul circuito di Sepang in Malesia. Una cerimonia intima e commossa, che ha visto la presenza di molti campioni delle due ruote, primo tra tutti Valentino Rossi, venuto a salutare per l’ultima volta il suo grande amico. È stato lui a trasportare in chiesa la Honda 58 di Marco, a fianco della quale è stata deposta la bara ricoperta di fiori bianchi. Dall’altro lato, la Gilera 250 con cui aveva vinto il titolo mondiale nel 2008.

L’atmosfera di forte commozione si è fatta sentire anche nelle strade, dove i migliaia di fan venuti a rendere omaggio al Sic, seguivano le immagini della celebrazione attraverso i maxischermi. Tutti uniti nel dolore e stretti attorno alla famiglia del campione. A suo padre Paolo e a sua sorella Martina, seduti a terra, accanto alla bara, a sua madre Rossella, alla sua fidanzata Kate che, davanti alla folla accalcata sul sagrato della Chiesa, ha così ricordato Marco: “Lui aveva solo pregi, era una persona perfetta. E le persone perfette non possono vivere con noi comuni mortali.”

Ma emozionano anche le parole che il vescovo di Rimini, Monsignor Francesco Lambiasi, rivolge al SuperSic, a conclusione della sua orazione: “La sera prima dell’ultimo Gran Premio avevi detto che volevi vincere per salire sul gradino più alto del podio, dove ti avremmo potuto vedere meglio. Oggi proviamo gioia e speranza nel vederci inquadrati da te dal podio più alto che ci sia”.

VIDEO | I funerali a Coriano

Francesca Garreffa Redazione Romatg24

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *