Gianna Nannini si ritira dal palcoscenico per dedicarsi alla piccola Penelope

ROMA, 16 Novembre –  Non si allarmino i fan di Gianna Nannini, la cantante si ritirerà per un po’, ma non è un addio definitivo al palcoscenico. La rocker è stata recentemente intervistata da Vanity Fair dove ha parlato non solo del suo lavoro di cantante, ma anche di quello di mamma a tempo pieno.

Racconta di come stare dietro alla piccola Penelope le faccia consumare molte energie, oltre ad un’infiammazione al tendine del braccio destro, a causa del tiralatte. “Il primo mese ho allattato Penelope al seno, poi sono passata al biberon, perché per lei era più facile. Per questo ho cominciato a usare il tiralatte che, però, mi ha provocato questo problema. Un casino quando dovevo tenerla in braccio per addormentarla.”

Sembra anche che la piccola sia già dotata di una potente voce, che come spiega la Nannini, è frutto di una tradizione toscana, per cui se si seppellisce vicino ad  una rosa un pezzo del cordone ombelicale, il pargolo avrà una bella voce. Sulle possibilità di allargare la famiglia, la cantante afferma di poter rimanere di nuovo incinta, ma il suo pensiero è maggiormente rivolto ad un bambino in affido.

Assieme alle gioie, anche i dolori hanno la loro parte. Molte infatti sono state le accuse mosse per aver voluto un figlio in età avanzata. A tali affermazioni però Gianna risponde di aver solo fatto una cura contro l’infertilità, e di non aver mai ricorso a bombe ormonali. Pare infatti che fare figli dopo i cinquant’anni sia un ottimo aiuto per il ricambio delle cellule, secondo pareri scientifici. Non solo le accuse hanno però provocato dolore. L’artista ha confessato di aver perso un bambino dopo aver partecipato alla marcia della pace di Assisi nel 1999, e un altro nel 2009 durante il periodo di Amiche per l’Abruzzo.

Siamo comunque certi che la nascita della piccola Penelope, abbia ripagato ampiamente Gianna dai dolori passati.

Sabrina Spagnoli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *