Roberto Straccia è morto. Ritrovato il corpo sull’arenile di Bari

Il corpo di un giovane in avanzato stato di decomposizione è stato ritrovato oggi pomeriggio sulla battigia dell’arenile di Bari.

Il cadavere potrebbe essere quello di Roberto Straccia, lo studente scomparso da Pescara il 14 dicembre scorso, mentre faceva jogging sul lungomare della città.

Mario e Lorena Straccia, convocati dalla Procura di Bari, non hanno riconosciuto il figlio ma hanno confermato che gli indumenti ritrovati sul cadavere, pantaloncini rossi con due bande laterali bianche, k-way blu, scarpe da ginnastica chiare erano quelli indossati da Roberto al momento della scomparsa. L’identificazione è stata resa improba dal prolungato contatto con l’acqua del corpo. Adesso sarà necessario attendere l’autopsia e l’esame del Dna per confermarne il decesso.

Accertamenti da parte dei Ris sono in corso sulle chiavi trovate negli abiti. La procura di Bari ha prontamente aperto un fascicolo per “istigazione al suicidio”.

Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *