Lo Scudetto 2006 non è revocabile

ROMA, 14 LUGLIO – Entusiasmo negli uffici di Palazzo Saras e musi lugnhi nelle stanze climatizzate di Corso Galileo Ferraris. Lo scudetto 2006 assegnato via ‘Calciopoli’ all’Inter non è revocabile.

E’ questo il verdetto emerso al termine la riunione che si è tenuta nella sede della Figc tra i Presidenti dei componenti federali, duranto la quale hanno effettuato una valutazione sul parere legale ricevuto dagli avvocati della Figc.

Il report presentato dai legali specifica che lo scudetto assegnato all’Inter nel 2006 non può essere revocato, in quanto non vi è mai stato presentato un atto amministrativo che lo assegnasse ai nerazzurri e che,in assenza di tale delibera, il consiglio federale non può sostituirsi ad un organo di giustizia sportiva.

«La posizione diffusa tra i presidenti delle componenti federali, sulla questione dello scudetto 2006, è di non competenza. Il parere legale che abbiamo ricevuto, ripeto, è che il Consiglio Federale non è competente a decidere». Queste le prime parole di Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione allenatori, al termine della riunione tenutasi in via Allegri, a Roma.

«La nostra decisione, come Consiglio Federale, dovrebbe essere quella di non pronunciarsi sulla vicenda dello scudetto del 2006 – ha aggiunto l’ex allenatore del Bologna FC – Poi, però, ci sarà da valutare ogni singola posizione dei consiglieri, ma certo è che il parere legale che abbiamo ricevuto è di non competenza. Questa, personalmente, era la mia posizione anche prima di sentire il parere dei legali, perchè siamo politici e non giudici». Il presidente dell’associazione allenatori ha poi concluso: «Lunedì andrà fatta una valutazione politica in generale, non sarà una censura ma una posizione legittima del presidente Abete e del Consiglio».

Redazione

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *