Serie A: bene Juve, Milan e Udinese. Roma e Inter così non va

ROMA, 30 Ottobre – In attesa del posticipo serale Cagliari-Lazio, la decima giornata del campionato di Serie A ha dato i suoi verdetti. Juventus sempre al comando della classifica seguita dall’Udinese e dal Milan. Dopo la sconfitta contro la Juve nel turno infrasettimanale riparte la Fiorentina mentre si fermano Inter, Napoli, Roma.

Il clou della decima giornata del campionato di calcio di Serie A si è giocato sabato. Il Catania di Montella si è affermato ancora una volta una squadra ammazza grandi, dopo il pareggio contro la Juve e la vittoria sull’Inter, la squadra siciliana si è imposta anche sul Napoli ribaltando lo svantaggio iniziale firmato dal goal ritrovato di Cavani e chiudendo la partita con il risultato di 2-1 (Marchese, Berghessio per il Catania). In contemporanea all’Olimpico di Roma andava in scena Roma – Milan che ha visto la vittoria dei rossoneri con il risultato di 2-3. Troppo grande questo Milan o troppo inesperta questa Roma piena di giovani e ancora in fase di crescita: partita bella e avvincente ma il cinismo del Milan e di Ibrahimovic (2 i suoi goal, 1 di Nesta. Per la Roma Burdisso e Bojan) ha avuto la meglio su una Roma a tratti molto bella e pericolosa ma le distrazioni difensive sono state troppe. In serata la Juventus ha sbancato il Meazza di Milano dove andava in scena il derby D’Italia contro l’Inter. Succede tutto nel primo tempo con il vantaggio della Juve firmato da Vucinic, pareggio di Maicon e goal decisivo di Marchisio. La partita poi s’incattivisce un po’, l’Inter non è più pericolosa mentre la Juve sbaglia almeno 3 nitide occasioni per mettere al sicuro il risultato. L’Inter sempre più in fondo alla classifica mentre la Juve resta al comando da sola.

La domenica parte con il Siena che all’ora di pranzo spazza via un piccolo Chievo battuto 4-1. In evidenza il giovane attaccante Destro autore di una doppietta. Nel pomeriggio il Bologna ferma l’inizio di campionato splendido dell’Atalanta. Torna al goal Di Vaio e il Bologna s’impone per 3-1, le altre reti portano la firma di Ramirez e Loria mentre il momentaneo vantaggio bergamasco era stato ad opera del solito Denis. Dopo la brutta prestazione nel turno infrasettimanale a Torino, Mihailovic salva la sua panchina vincendo contro il Genoa 1-0 con il primo goal in campionato di Lazzari. Partita sofferto per i viola ma il risultato era l’unica cosa importante per questa partita e alla fine i 3 punti tanto sperati sono arrivati. Lecce e Novara non si fanno del male e nella sfida di bassa classifica arriva un preannunciato pareggio, 1-1 il risultato finale (Strasser, Rigoni).  Giovinco si fa parare un rigore ma il suo Parma vince lo stesso su Cesena 2-0 grazie alle reti di Paletta e Lucarelli. Continua la favola Udinese che anche dopo le cessioni di Inler e Sanchez in estate, riesce a restare ai piani alti della classifica anche grazie al capocannoniere Di Natale a segno anche oggi con il goal che ha deciso la sfida del Friuli contro il Palermo ancora in crisi di risultato in trasferta.

La decima giornata si chiude con Cagliari-Lazio con la squadra di Reja che vuole riagganciare l’Udinese al secondo posto in classifica. Partita difficile su un campo difficilissimo dove in questo campionato ancora nessuna squadra è riuscita a vincere.

Francesco Cianni

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *